Progetti

Il gioco del minirugby ha una forte valenza educativa. Oltre agli aspetti legati alla socializzazione, al rispetto dei principi e delle regole, degli avversari e dell’arbitro, il minirugby offre ai bambini l’opportunità di confrontarsi con la propria e altrui aggressività in un contesto di gioco.

L’ASD Unione Orvietana rugby propone il progetto “Minirugby” al fine di creare un gruppo-scuola che possa affiliarsi alla F.I.R. (Federazione Italiana Minirugby) e che possa rappresentare la Scuola nelle varie manifestazioni sportive organizzate dalla Federazione o da altri enti preposti.

Per questo la filosofia guida vorrebbe essere quella di tipo anglosassone, promuovere cioè “la

squadra della scuola”, una squadra che rientri in un progetto comune tra Scuola e Società Tutor (ASD Orvietana rugby) permettendo così ai bambini coinvolti di svolgere l’attività sia in orario scolastico ed eventualmente anche extrascolastico.

In questo modo gli alunni, attraverso lo sport, potranno divertirsi, coltivare nuove amicizie, imparare a rispettare le regole e sentirsi maggiormente parte della propria Scuola.

Si creerà inoltre la possibilità di giocare con altre Scuole della Provincia o Squadre Scolastiche

Regionali, partecipare a Raduni Regionali, maturando esperienze culturali e di gioco.

OBIETTIVI DEL PROGETTO

– Valorizzare il ruolo educativo dello sport all’interno del processo di crescita dei giovani.

– Sviluppare e potenziare le capacità motorie di ogni bambina/o.

– Consentire un’esperienza di gioco che preveda l’elaborazione di progetti comuni che tengano conto dei compagni e degli avversari.

– Potenziare l’accettazione equilibrata delle avversità, delle sconfitte e delle regole.

– Favorire la solidarietà e la collaborazione reciproca del gruppo-squadra.

– Aiutare la presa di coscienza del valore del proprio corpo quale espressione della personalità e come mezzo di relazione, comunicazione e operatività.

– Incrementare la graduale valutazione delle capacità individuali, la consapevolezza di sé e quindi la crescita globale della persona.

DESTINATARI

Alunni delle classi III IV e V dell’Istituto comprensivo Orvieto-Montecchio, appartenenti alla

– Scuola Primaria di Ciconia.

TEMPI E MODALITA’ DI REALIZZAZIONE

Il progetto si svolge in due fasi:

FASE DI SENSIBILIZZAZIONE A PARTIRE DAL MESE DI OTTOBRE 2018:

Presentazione e conoscenza dei giochi legati all’attività del minirugby in orario scolastico presso la palestra della scuola o all’aperto.

 

FASE DI ATTUAZIONE da Ottobre 2018 a maggio 2019:

Sviluppo del progetto, attuazione di raggruppamenti/tornei che si svolgeranno allo stadio De Martino o presso il Campo sportivo di Sferracavallo in orario scolastico, con opportuna comunicazione al Comune di Orvieto per la disponibilità degli scuolabus.

METODOLOGIA DEL PROGETTO

Le 4 regole fondamentali del minirugby (la meta, il fuorigioco, il tenuto, il placcaggio) sviluppate come segue:

– segnare la meta – evitare l’avversario – primo principio del minirugby: avanzare

– facciamo la meta con il compagno – secondo principio del minirugby: sostegno

– movimento generale – concetto di utilità – terzo principio del minirugby: continuità

– si gioca a minirugby – minirugby educativo – quarto principio del minirugby: pressione.

RICHIESTE ALLA SCUOLA

Si richiede alla Scuola la collaborazione degli insegnanti e la partecipazione con un supporto attivo alla motivazione degli alunni all’adesione del progetto, sia nella parte relativa alle lezioni/allenamenti, sia a quella ludico/sportiva in campo.

La società metterà a disposizione informazioni e contatti con la F.I.R. per la formazione/aggiornamento degli insegnanti di ogni ordine scolastico.

Per avvalersi del progetto è necessario creare un Ente Scolastico con la società tutor (ASD Orvietana Minirugby).

Il tesseramento dei ragazzi non vincola qualsiasi altro tesseramento ad altre federazioni.

Il tesseramento dei partecipanti al progetto è in favore della scuola, come ente scolastico riconosciuto dalla federazione Italiana Rugby.

La società Unione Orvietana rugby come tutor della scuola metterà a disposizione della scuola, qualora fosse necessario, la propria segreteria e ufficio stampa.

PARTE OPERATIVA

Risorse umane impiegate:

– 1 responsabile progetto (Marco Fazi, allenatore I° Livello dell’ASD Orvietana Minirugby)

– tecnici federali ed educatori/animatori

– insegnanti delle rispettive scuole.

Materiali didattici: verranno forniti dalla società palloni per gli allenamenti e materiale informativo per gli insegnanti.

Tempi di esecuzione: 6 incontri (di cui almeno due in campo) per ogni classe durante l’a.s. 2018/2019 da parte degli allenatori locali e dal tecnico federale F.I.R., negli orari concordati con gli insegnanti.